San Vigilio è facilmente raggiungibile camminando lungo la riva del lago. Il sentiero parte dal porto verso Torri. Se l’acqua nell’ultimo pezzo è troppo alta, è meglio salire sul sentiero subito dopo Villa Canossa, che conduce alla strada principale. Dopo 15 minuti siete di fronte al parco del promontorio di San Vigilio. Notevoli il Sirenenbuct, Villa Guarienti e il porto di San Vigilio.
Quando torni sulla strada principale di fronte al parco, cammina un pò verso il Garda. Dopo circa 5 minuti, mantieni la sinistra e segui un percorso fino alla traccia segnata rosso-bianco-rosso. Percorso escursionistico 41 San Vigilio- Crero. Continua a sinistra. SIAMO SULLA STRADA IL CASTEI, la vecchia arteria Garda-Torri del Benaco (la strada costiera per Malcesine fu aperta nel 1839). Dopo 5 minuti, una splendida vista si apre sulla Baia delle Sirene sul Capo di San Vigilio e sulla villa. Quindi segui il segno e, in ogni caso, tieni sempre la destra.
Di nuovo è possibile vedere su rocce calcaree grigie, a sinistra le petroglifi in parte preistoriche. Il modo migliore per riconoscerlo è nella luce obliqua del mattino. Attraverso questo percorso è possibile raggiungere prima il luogo Albisano e scendere al lago Torri del Benaco. Per il viaggio di ritorno, prendi la migliore linea di autobus 62-64.